Automotive

Tempi di produzione più brevi, maggiore produttività, pianificazione altamente precisa

Il modulo APplus per l’Automotive

Il settore automobilistico con le sue reti ampiamente ramificate e molto specializzate di fornitori costituisce una dorsale dell'economia e della prosperità economica dell’Europa centrale e rappresenta un modello per la collaborazione internazionale e la crescita dinamica.

APplus Automotive
Il nostro software ERP con modulo Automotive

Componenti

  • Contratti quadro
  • Schedulazioni consegne previste
  • Schedulazioni JIT
  • Trasporti
  • Processo EDI
  • Gestione container

Nuovi requisiti per l’indotto dell’industria automobilistica

I fornitori dell’industria automobilistica rivestono un’importanza sempre maggiore. Gli OEM nel settore automotive si concentrano sempre di più sulle loro competenze chiave nella produzione e richiedono ai propri fornitori componenti di sistema completi. Nella fase di sviluppo, produzione e assistenza, ciò richiede una gestione efficiente tra gli OEM, i partner di sistema e i rispettivi fornitori: una collaborazione che impone un elevato livello di affidabilità e una rapida capacità di reazione in caso di eventuali anomalie. Al fine di gestire in modo affidabile questi processi critici, si sono diffusi numerosi standard tecnici e best practice, validi per l’intero settore automotive o solo per determinati OEM e i rispettivi fornitori dedicati.

Settore automotive:
precursore nell’utilizzo delle soluzioni ERP e di altre soluzioni IT.

Utilizzare e incrociare in modo ottimale il flusso di informazioni derivante dai processi produttivi è ormai inimmaginabile senza il ricorso a sistemi IT specializzati. In questo senso, il settore automotive è pioniere assoluto nell’implementazione dei processi aziendali basati sull’EDI (Electronic Data Interchange) per la gestione dei rapporti con i clienti e i fornitori (collaborative commerce). I requisiti specifici delle aziende dell’indotto automobilistico nei confronti dei sistemi IT non si limitano unicamente alla trasmissione corretta delle schedulazioni consegne previste, degli ordini di spedizione o degli avvisi di consegna. Queste aziende infatti hanno anche esigenze elevate in termini di precisione della progettazione e documentazione dei propri processi di produzione. Il primo requisito è la capacità di reagire in modo flessibile alle variazioni delle quantità e delle tempistiche, dal momento che i fabbisogni annunciati sono soggetti a intervalli di variazione sempre più ampi con preavvisi sempre più brevi.

APplus risponde alle esigenze dell’indotto dell’industria automobilistica

Altro aspetto che assume sempre maggiore importanza è la tracciabilità dei prodotti forniti, in riferimento a specifiche versioni o materie prime. Il rispetto di procedure e cicli di qualità definiti all’interno della produzione, nonché la documentazione dei risultati, sono ulteriori fattori che elevano gli standard attesi dai fornitori. Ai costruttori è inoltre richiesto un alto livello di trasparenza. Solo in questo modo è possibile garantire un certo margine di guadagno nonostante la continua compressione dei prezzi. La soluzione ERP APplus, realizzata su misura per il settore automotive, con la sua offerta di funzionalità per le PMI basata sulle più moderne tecnologie, soddisfa appieno queste esigenze. Il modulo funzionale speciale per le PMI dell’indotto del settore automotive permette la gestione di tutti i processi specifici del settore, indipendentemente da quali essi siano: realizzazione di articoli singoli o fornitura di componenti di sistema completi.

Soluzione ERP di settore con processi trasversali a tutta l’azienda

L'architettura software moderna della nostra soluzione ERP APplus, basata sui servizi web XML, risulta particolarmente efficace nei casi in cui è richiesto l’uso dei moderni processi EDI e fornisce un contributo significativo alla riduzione dei costi. Il modulo APplus per l’indotto automobilistico mette in comunicazione i diversi ambiti aziendali e funzionali, crea sinergie mirate tra i processi e li controlla all’interno di tutta l'azienda. Ne consegue una gestione integrata delle informazioni con vantaggi evidenti: tempi di produzione ridotti, maggiore produttività e ritmi più sostenuti grazie a uno scambio perfetto di informazioni nella catena di processo. Non da ultimo, questa efficienza comporta un miglioramento nelle valutazioni dei fornitori.

Ulteriori informazioni sui seguenti argomenti:

Per ogni articolo del programma di fornitura viene sottoscritto un contratto quadro, in cui, oltre al prezzo e alla quantità complessiva concordata, viene definito anche l’intervallo di validità dello stesso e il tipo di imballaggio richiesto. Grazie all'assegnazione di un partner EDI, anche lo spedizioniere e il luogo di consegna per il cliente vengono identificati in modo univoco. Nella maschera del contratto quadro è visibile in ogni momento lo stato attuale della fornitura, oltre alle schedulazioni consegne previste, concluse e programmate.

Nelle schedulazioni consegne previste, il committente informa costantemente il fornitore sulle consegne successive programmate per un determinato articolo. Sulla base di queste informazioni, il fornitore stabilisce i suoi piani di produzione interni. Ulteriori informazioni supportano la pianificazione dei prodotti da fornire, dei materiali di imballaggio da utilizzare e delle quantità finora consegnate (numeri progressivi). Le analisi delle differenze tra le singole schedulazioni supportano l'adeguamento della pianificazione in funzione delle oscillazioni dei fabbisogni.

Con le schedulazioni JIT l’OEM avverte il suo fornitore sulle consegne e sulle quantità definitive. In breve tempo, le singole schedulazioni vengono raggruppate per il trasporto e preparate per la spedizione.

La gestione di tutti i processi aziendali tra il committente e il fornitore avviene sulla base di un sistema elettronico standardizzato per lo scambio di dati (EDI). Alcuni produttori o paesi prediligono tuttavia standard diversi (VDA, ODETTE o EDIFACT), spesso modificati e integrati sulla base di esigenze specifiche. Al fine di poter rappresentare in modo affidabile tutte le possibili varianti della comunicazione elettronica nel settore automotive, occorre tuttavia molta esperienza con i diversi standard EDI e i vari processi di comunicazione.

A tale scopo, APplus sfrutta la comprovata tecnologia di Business Integration Platform (BIP) basata su XML di DERWID, azienda leader in questo settore, capace di realizzare in modo affidabile sistemi collaborativi EDI tra tutte le aziende coinvolte nel processo. La struttura XML di BIP e APplus assicura inoltre un adattamento ottimale, nel caso di un aggiornamento degli standard o dell'esecuzione di modifiche interne al processo EDI. In virtù della propria tecnologia XML, oltre a supportare lo scambio diretto di informazioni tra OEM e fornitore, APplus è compatibile con i nuovi mercati virtuali B2B per gli acquisti, che possono essere così integrati senza sforzo nel processo EDI.

La soluzione APplus per il settore automotive supporta naturalmente anche la sofisticata logistica dei trasporti grazie alla quale si garantisce la consegna puntuale dei rifornimenti in base alle specifiche richieste del committente. Gli spedizionieri o gli altri addetti ai trasporti necessitano di informazioni realizzate ad hoc per consentire il tracciamento completo della catena logistica.

Oltre ai prodotti da fornire occorre definire esattamente i materiali di imballaggio e i contenitori di spedizione utilizzati e gestire opportunamente le scorte. Infine occorre creare un sistema di documentazione specifico (ordine di spedizione, documento di accompagnamento, cartellini...) da trasmettere sia in formato cartaceo che elettronico. Anche la fatturazione dei prodotti forniti avviene secondo un procedimento speciale.

La gestione container in APplus riguarda l’organizzazione dei materiali di imballaggio e copre tutte le esigenze di quest'area nel settore automotive. Grazie a questa funzione è possibile ridurre sensibilmente l’impiego di personale per il tracciamento dei container e abbattere i costi di stoccaggio dal momento che è possibile ridurre le scorte di contenitori finora necessarie.

Per i componenti che devono essere stoccati nel magazzino del cliente, è possibile registrare magazzini di merce in conto deposito e assegnare la sede corrispondente. In questo modo, a un articolo è possibile assegnare anche più magazzini. Gli stock destinati a questi magazzini possono essere contabilizzati per i diversi clienti in modo separato dalle altre scorte.

APplus supporta l'acquisizione e l'elaborazione di note di accredito trasmesse ai sensi della VDA4908. La procedura di accredito prevede che il destinatario della merce conteggi le forniture di materiali al prezzo convenuto e crei delle note di accredito per il fornitore. Per ciascuna fornitura, il destinatario riceve dal fornitore i dati delle bolle di consegna e di trasporto in formato elettronico ai sensi della VDA4913 o EDIFACT, DESADV.

Sulla base di queste informazioni le note di accredito vengono prodotte con procedure altamente automatizzate. Il fornitore registra i dati della nota di accredito e li confronta con quelli della bolla di consegna fornita. Una soluzione perfetta anche per gli aspetti finanziari e contabili: una volta effettuato il confronto, è possibile trasmettere i dati all’amministrazione affinché produca le fatture corrispondenti.

Inizia subito

  • Richiedi materiale informativo senza impegno

    Prepareremo un pacchetto informativo su misura, in base alle tue richieste ed esigenze.

  • Contattaci direttamente

    +39 02 29403017

    * Lun-Ven, 08:00 - 19:00